La corsa al grande tempio

Scorri col mouse

La corsa al grande tempio è un’impresa da eroi, da cavalieri del BIM.
Perché questo grande tempio in particolare, è un luogo al quale pochi possono accedere, e ancor meno possono passarvi attraverso, uscendone fortificati, pronti a nuove imprese.

Il grande tempio è per molti un luogo quasi sacro, una reggia di particolare valore paesaggistico, storico e architettonico che ha visto un epopea di duelli epici, scontri all’ultimo sangue, fallimenti nascosti dietro l’angolo, vittorie – soprattutto vittorie – dove amicizie, rivalità, coraggio, audacia e un po’ di follia hanno barriere sottili e raccontano una storia, ripetuta nel tempo, ogni volta diversa, ogni volta avvincente. Ma mai scontata.

Quest’anno più che mai la corsa al grande tempio ha un valore superiore, perché la sua storia ha fatto storia.
Una storia che merita il rispetto del tricolore.
Un rispetto al quale tutti stanno dando il massimo valore, quello dell’impegno e della dedizione, dalla griglia di partenza fino al traguardo.
Una lavoro corale dell’MKXIII.